SZIGET DAY 5

Ho superato i 30 anni, è un'età difficile, si rischia di diventare dei vecchi brontoloni che fanno i soliti commenti negativi sui giovani d'oggi. Ho sempre cercato di impegnarmi a imparare da quelli più giovani di me, ma alla fine ci sono cascato anche io... ed ecco qui la frase che ho pensato ieri: Quella di adesso è una generazione che non ha imparato a stare ai concerti.
Com'è vi piace? Credo sia perché il metal è meno di moda, quindi per i giovani d'oggi il pogo della morte è un'entità sconosciuta, e non hanno imparato le regole basilari del rispetto da folla. Ai nostri tempi se facevi l'arrogante poi venivi risucchiato nel pogo e li i veterani ti avrebbero spiegato delle cose. Ecco, finito il mio commento brontolone, ci ho riflettuto ieri perché abbiamo rivisto i Korn! Grandi non me l'aspettavo! Simpatici, in forma! Sì, c'erano meno persone, ma era gente che ha visto più concerti e sapeva muoversi meglio! C'era un clima più rilassato ieri, probabile appunto per l'affluenza meno invadente, abbiamo visto Band of horses, molto potenti, belli, forse meglio Live che su disco. Amsterdam klezmer band, tipo i gogol bordello ma con radici ebraiche. Kelis molto stilosa, ma forse non ho apprezzato pianista nero e batterista bianco, doveva fare il contrario!
Oggi sono il re dello stereotipo. Insomma, giorno 4 per noi, la stanchezza si sente ma il morale resta molto alto! Specie se prima della nanna ti fai un burrito pieno di cipolla fagioli e salsa piccante. 

Nessun commento:

Posta un commento